stemma della regione
      Regione Piemonte
Accedi ai servizi
Utenti con dislessia
logo del comune
Comune di Valle Mosso
Stai navigando in : Territorio e cultura

ATTIVITA' STORICO-CULTURALI


All’interno di questo quadro si sono sviluppate, sia in termini di progettazione che di realizzazione concreta, alcune linee guida con il duplice intento di mettere a disposizione dei cittadini le informazioni e il materiale via via raccolto e di coinvolgere settori di popolazione, in particolare le scuole e i giovani, in una politica di sviluppo culturale e di salvaguardia storica e paesaggistica del paese.


In estrema sintesi sono stati avviati progetti di ricerca con gli alunni e i docenti dei plessi scolastici di Valle Mosso su alcuni avvenimenti del recente passato, con varie modalità e su diversi argomenti, producendo anche pubblicazioni e relativi convegni. In particolare si sottolinea la ricerca sugli eventi legati all’alluvione del 1968 in occasione delle celebrazioni del suo trentennale, quella documentaristica e fotografica su avvenimenti e personaggi del paese e infine quella sull’ambiente montano in tutti i suoi aspetti geo-politici e sociali.


Un'altra direttrice su cui si è mossa questa Amministrazione Comunale riguarda il censimento e l’avvio di una politica di conservazione del patrimonio architettonico e del paesaggio industriale che caratterizza questo territorio e la sua evoluzione. In questo senso è stato promosso un apposito convegno ed è in atto una campagna di censimento dei caratteri tipologici costruttivi e decorativi dei beni culturali architettonici, con l’utilizzo dei programmi e delle indicazioni della legge regionale 35 del 1995.


E' in questa ottica che dall'autunno 2001 parte, in collaborazione con la Regione Piemonte, la prima “campagna” di catalogazione di quelle che sono state definite le “ emergenze culturali” di Valle Mosso e di tutte le sue frazioni e borgate, con il duplice intento di schedare i beni ancora esistenti della cultura industriale e materiale e per avere un quadro il più possibile completo e, unitamente ad altre iniziative, preparare le condizioni necessarie per una tutela complessiva, affinché possano diventare patrimonio di tutti, dentro e fuori il territorio. Sono stati individuati circa 90 siti da censire nel corso di tre distinte tornate di censimento che  prevedono il censimento di tutta una serie di siti di interesse storico, culturale e architettonico del paese (fontane e lavatoi frazionali, pozzi, case e ville storiche, rame e altri manufatti di “archeologia industriale”, luoghi d’incontro, osterie, ecc..).

Un ulteriore tassello del mosaico strategico del Comune di Valle Mosso nell’ambito della valorizzazione del territorio è costituito dalle pubblicazioni che l’Amministrazione, da anni, realizza anche con il contributo di storici, ricercatori ed esperti di tradizioni e cultura del territorio e delle comunità locali. Un percorso iniziato con la pubblicazione del libro “La casa del popolo di Crocemosso” e proseguito con “IMPRONTE piccola guida del territorio biellese” che è stato anche lo spunto per un corso di aggiornamento con i docenti delle scuole del territorio sui temi della storia locale. Sono seguite le pubblicazioni, nell’ottobre del 1998, in occasione delle manifestazioni per il trentennale della tragica alluvione della Vallestrona, del volume “L’acqua è arrivata fino a qui” con la raccolta di testimonianze e del lavoro di ricerca di un gruppo di giovani che ha partecipato ad un apposito progetto e del testo “Viandanti di ieri e di oggi. Lungo le strade della memoria” a cui era abbinata anche una videocassetta. Entrambi questi due materiali sono stati realizzati all’interno del progetto “Aqua” in collaborazione con alcune scuole e due insegnanti della zona. Altra pubblicazione relativa allo stesso argomento e riconducibile alle medesime iniziative è stato il volume “Alluvione trent’anni dopo” catalogo della mostra e delle manifestazioni promosse per il trentesimo anniversario dell’evento. Nel 1999 esce anche “Album Valle Mosso” con raccolta di immagini e testimonianze, di paesaggi, persone e avvenimenti del paese tra ‘800 e ‘900, a cura di Luigi Spina.


Per quanto riguarda gli ultimi anni, l’Amministrazione Comunale di Valle Mosso è stata motore del progetto GioAlp di promozione della cultura di montagna e delle tematiche giovanili, anche in previsione di quello che è poi diventato l’Anno Internazionale della Montagna. In questo ambito specifico è stato realizzato un concorso nazionale di fumetto intitolato “Striscia la montagna” sui temi dell’ambiente montano. Altre realizzazioni sono state la creazione di un sito web http://digilander.libero.it/alpibiellesi/  e la pubblicazione “Biella fra le montagne” con una parte dedicata al territorio biellese, alle risorse, alla storia e alle vicende dell’alpinismo locale e un’appendice curata dagli studenti su diversi aspetti della vita e delle tradizioni economiche e sociali del territorio. Sul finire del 2003 inoltre è stata ristampata un’edizione aggiornata e ampliata del volume “Album Valle Mosso” con nuovi testi e immagini inedite.

Comune di Valle Mosso - Via Roma, 40 - 13825 Valle Mosso (BI)
  Tel: 015.702652   Fax: 015.703812
  Codice Fiscale: 00382950020   Partita IVA: 00382950020
  P.E.C.: vallemosso@pec.ptbiellese.it   Email: vallemosso@ptb.provincia.biella.it
Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.Maggiori informazioni.